mercoledì 3 giugno 2015   12:33

Marano Marchesato (CS), tre amministratori indagati per voto di scambio VIDEO

Si tratta del sindaco Eduardo Vivacqua, del vicesindaco Giuseppe Belmonte e di un assessore Domenico Carbone
di Redazione
Condividi

Il sindaco di Marano Marchesato, Eduardo Vivacqua, il vice sindaco, Giuseppe Belmonte, un assessore, Domenico Carbone, e sei presunti esponenti della cosca di 'ndrangheta Rango-Zingari sono indagati dalla Dda di Catanzaro per voto di scambio aggravato dal metodo mafioso e tentata estorsione in concorso

 

Le indagini dei carabinieri sono iniziate dopo una serie di intimidazioni subite dagli amministratori. Gli indagati sono stati sottoposti a perquisizione. La cosca della 'ndrangheta dei Rango-Zingari avrebbe indirizzato le elezioni comunali di Marano Marchesato del maggio 2013.

 

I presunti esponenti della cosca di 'ndrangheta Rango-Zingari indagati sono:

 

Mignolo Domenico
Vivacqua Francesco
Ruffolo Alberto
Intrieri Antonio
Intrieri Sharon
Novello Alberto

 

Le dichiarazioni del sindaco – “Non capisco ciò che è accaduto. È una situazione assurda che devo chiarire con i miei legali – ha commentato il sindaco di Marano marchesato Eduardo Vivacqua - Sono disponibile a fornire ogni eventuale chiarimento agli inquirenti”.

 

Il sindaco Eduardo Vivacqua, e l’assessore Domenico Carbone, sono stati sentiti dal pubblico ministero della Dda di Catanzaro Pierpaolo Bruni, e si sarebbero avvalsi della facoltà di non rispondere.

TAG
marano marchesato voto di scambio

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Commenti