lunedì 27 gennaio 2020   14:17

Rinchiuse la compagna del pollaio per nascondere le violenze, un arresto a Corigliano

La donna veniva picchiata per gelosia. Un inferno domestico concluso con la denuncia della vittima

di Redazione
53 condivisioni

Ha colpito la compagna con calci e pugni in più occasioni e la notte di Capodanno, dopo una scenata di gelosia, l'ha rinchiusa nel pollaio.

Un 50enne romeno è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Castrovillari. L'uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate, dopo essere andato nel 2018 a convivere con la compagna, sua connazionale, ha da subito avuto atteggiamenti violenti. In più occasioni, persino il giorno del compleanno della donna, per gelosia, l'ha colpita ad un occhio.

 

La sera di Capodanno, alla richiesta della compagna d'invitare a casa alcuni connazionali per festeggiare la fine dell'anno, l'uomo, convinto che lo potesse tradire, l'ha rinchiusa nel pollaio per tutta la serata. Un ultimo episodio in cui l'uomo l'ha colpita con un calcio indossando scarpe antinfortunistica munite di punta di ferro, ha convinto la vittima a denunciarlo.

 

TAG
violenze corigliano calabro cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: