giovedì 18 giugno 2015   11:37

Lamezia, i primi giorni della nuova amministrazione Mascaro VIDEO

Finita la campagna elettorale è tempo di analisi e di riflessioni volte al futuro. Tra gli sconfitti c’è chi pensa ai ‘mea culpa’ e chi subito fa opposizione. Reale: ‘il Pd si è mosso come un gruppo di singoli’
di Tiziana Bagnato
Condividi

A Lamezia il Partito Democratico, per bocca di uno dei suoi più autorevoli dirigenti, Italo Reale, fa una brusca autocritica. Secondo l’avvocato il Pd «si è mosso come un gruppo di singoli, ciascuno attento solo alle proprie idee ed esigenze e mai come la sintesi di proposte che presentavano un progetto di città».


Ma per Reale non sono esenti da colpe nenche i dirigenti regionali. «Per pietà con noi stessi non trattiamo la fase della campagna elettorale e quella immediatamente precedente dove l’inconsistenza del gruppo dirigente locale - scrive in una nota - ha trovato sponda nell’inconsistenza dei gruppi regionali concludendosi in un commissariamento disastroso per l’immagine del Pd e per la sua capacità di afferrare ciò che era giusto proporre agli elettori».

 

Intascata la sconfitta, pensa, invece, subito a lavorare dall’opposizione Pasqualino Ruberto, candidato a sindaco fermatosi al 18 per cento dei consensi. L’ex presidente di Calabria Etica chiede a Mascaro «di convocare, anche in maniera informale, una riunione a cui possano partecipare i neo eletti consiglieri comunali, in modo da trovare un'azione ed una sensibilità congiunta sulle iniziative da intraprendere a difesa della sanità lametina». 

 

Anche in questo caso le differenze di approccio tra il centrodestra il centrosinistra sono decisamente evidenti.

TAG
lamezia terme paolo mascaro pd italo reale

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Commenti