lunedì 9 marzo 2020   11:38

Trebisacce, sequestrata autostazione. Sette indagati, tra cui il sindaco

Secondo le indagini della Guardia di finanza, l'opera in via di costruzione risulterebbe abusiva. Condotte illecite anche nella procedura di gara per la scelta del contraente

di Redazione
Condividi

La Guardia di Finanza di Sibari, su delega della Procura della Repubblica di Castrovillari, ha sequestrato l'autostazione autobus di Trebisacce. L’opera, in corso di realizzazione, ha un valore complessivo di circa un milione di euro.


Le persone indagate sono sette, tra le quali il sindaco della città Franco Mundo. Abuso d'ufficio e turbata libertà di scelta del contraente, i reati ipotizzati.


Dalle indagini sarebbero emersi «gravi elementi che lasciano ipotizzare una serie di condotte illecite perpetrate da imprenditori, amministratori, dipendenti comunali e pubblici ufficiali, nell'ambito della procedura di gara in "Project Financing" per un valore complessivo di 850 mila euro».


Secondo quanto accertato dai finanzieri, la pubblicazione del bando è stata effettuata esclusivamente sull'albo pretorio digitale comunale anziché sulla Gazzetta Ufficiale, condizionando così la scelta del contraente. L'opera, inoltre, risulterebbe abusiva perché priva dei permessi paesaggistici.

TAG
trebisacce cosenza guardia di finanza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: