lunedì 16 marzo 2020   15:20

Boom di richieste per le mascherine create e donate dalla stilista Vera Stella

VIDEO | La designer lametina fa ora appello a tutti coloro che abbiano del tessuto non tessuto per aiutarla a continuare nella produzione e sostenere i lavoratori a rischio

di Tiziana Bagnato
1488 condivisioni

Decine e decine di richieste, da tutta la Calabria. Era nata in sordina l’idea di Elena Vera Stella di realizzare mascherine da donare a lavoratori a rischio, stante la carenza a trovarne, ma appena la notizia di è diffusa complice il nostro articolo, è stata contattata da tantissime persone.

 


È al lavoro h24 da giorni da sola nel suo laboratorio la stilista lametina, ormai nota a livello internazionale. In questi giorni di isolamento, mandati i suoi dipendenti a casa, ha deciso di rendersi utile. Con la collaborazione di medici ed esperti sta affinando sempre di più la sua tecnica, cercando di andare incontro ad un boom di richieste che non immaginava. «Ho messo a punto – ci spiega- una combinazione tra il tessuto non tessuto e quello utilizzato per fare i kite. Credo sia la combinazione migliore perché è efficace, ma non è pesante».

 

Si tratta di mascherine sterili e lavabili. Chi ne dovesse avere bisogno può contattare la stilista tramite i suoi canali social ma c’è anche bisogno di fare rete. Il tessuto è poco, i distributori sono chiusi, ecco allora l’appello a chi dovesse avere del tessuto non tessuto a donarlo per questa battaglia che ci vede tutti in trincea ma nel nostro piccolo tutti in prima linea: «Mi rivolgo - dice la stilista – a tutti coloro che dovessero averne, anche agli sportivi e ai kiters, più tessuto riuscirò ad avere più produttiva potrò essere».

TAG
coronavirus coronavirus calabria elena vera stella lamezia terme solidarieta

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: