mercoledì 3 giugno 2020   20:13

Lamezia Terme, Lions e Rotary Club ricordano i medici vittime del Covid

L'opera del maestro Maurizio Carnevali “Salvezza è Sacrificio” sarà consegnata alla famiglia di un dottore della bergamasca, morto durante l'emergenza

di Redazione
6 condivisioni

Sono decine i medici che hanno perso la vita durante l’emergenza coronavirus. Il Lions Club Lamezia Terme-Valle del Savuto ed il Rotary Club del Reventino hanno deciso di ricordarli attraverso un’iniziativa che coinvolge in particolare un medico della bergamasca.

«Morire nel tentativo di salvare gli altri – scrivono in una nota -, a causa dell’esposizione lavorativa quando si svolge a pieno il proprio dovere, è motivo di forte riflessione interiore che penetra nelle coscienze e scatena sentimenti misti tra sconforto e rivalsa, sostegno e rassegnazione. Spinti da questi equilibri emotivi e confortati anche dagli indirizzi statutari delle due associazioni di riferimento che stimolano la valorizzazione dello spirito solidale, è maturata la volontà di porre una lente d’ingrandimento a quanto accaduto al dottor Gianbattista Perego, medico di Medicina Generale di Treviolo (Bergamo), caduto sul campo per gli effetti della sua attività lavorativa».

«La sua missione di Medico - si legge ancora - non lo ha sottratto dal dovere di porsi davanti ai suoi pazienti, dove però ha incontrato anche quel virus che lo ha annientato, oscurando per sempre i suoi affetti, il suo lavoro e le sue amicizie. Questa triste storia ha colpito in modo particolare le nostre due realtà associative che hanno inteso elaborare una comune progettualità secondo cui, avvalendosi della preziosa e prestigiosa collaborazione del Maestro d’Arte Maurizio Carnevali, ha ottenuto da quest’ultimo la realizzazione di un’opera di elevato valore artistico la cui etichettatura, “Salvezza è Sacrificio”, lascia spazio alle più ampie e variegate riflessioni».

 

Tale opera sarà affidata alle omologhe realtà associative – Lions e Rotary Club – territoriali di Treviolo per essere consegnata ad un familiare del dottor Perego nel corso di una cerimonia dove i gruppi calabresi e lombardi, insieme alle istituzioni civili e religiose, con a capo i Sindaci Paolo Mascaro (Lamezia Terme) e Pasquale Giovanni Gandolfi (Treviolo), saranno presenti attraverso le modalità online

 

Saranno inoltre realizzati dei calendari da muro, riproducenti il medesimo disegno e destinati agli ambulatori medici della Calabria e a quelli di Treviolo e Bergamo. 

TAG
lamezia terme coronavirus

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: