mercoledì 10 giugno 2020   07:20

Lotta al caporalato, maxi operazione tra Cosenza e Matera: 60 misure cautelari

VIDEO | Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata all’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro e di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sequestrate anche 14 aziende agricole

di Salvatore Bruno
70 condivisioni

È in corso in provincia di Cosenza una maxi operazione condotta dal comando della Guardia di Finanza, con l'ausilio dei reparti di Catanzaro e Crotone.

300 militari impegnati e 52 arresti

Oltre trecento militari stanno dando esecuzione, sul territorio della provincia bruzia e di quella di Matera, a 60 misure cautelari emesse a carico di altrettante persone accusate di associazione per delinquere finalizzata all’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, fenomeno noto come caporalato, e di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Nel dettaglio sono state arrestate complessivamente 52 persone: 14 delle persone coinvolte sono state portate in carcere ed altre 38 sono finite ai domiciliari. Per altre 8 persone è stato disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.


Nell'ambito dell'operazione denominata Demetra, sequestrate anche 14 aziende agricole, 12  si trovano in Basilicata e due in provincia di Cosenza.

Conferenza stampa

Le ordinanze restrittive sono state emesse dal Gip del tribunale di Castrovillari, Luca Colitta, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, Flavio Serracchiani. I particolari dell’indagine verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa convocata per le ore 10.30 nella sede del comando provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza.

TAG
lotta al caporalato cosenza matera

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: