mercoledì 1 luglio 2020   12:40

Spot della Locride, Zaia: «È autogol, vostre spiagge belle ma vuote»

Il governatore del Veneto interviene nella polemica sul video di promozione della Calabria e invita a chiedersi il perché della desolazione che caratterizza le realtà calabresi rispetto a quelle del Nord. Non è tardata anche la risposta dell'ideatore Klaus Davi

di Redazione
3 condivisioni

Dopo le polemiche sorte già nella giornata di ieri in seguito allo spot promosso dai sindaci della Locride per incentivare il turismo in Calabria, ad intervenire oggi è anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

«Mi viene persino da sorridere – dice- perché se osservi quello spot con attenzione si scopre che è un vero autogol: prima si screditano ambientalmente e dal punto di vista sanitario interi territori, poi si passa a magnificare - giustamente e correttamente - l'attrattività delle spiagge e delle località marittime della Calabria».  Il governatore veneto ne ha parlato a margine della presentazione a Jesolo della promozione congiunta in Germania del litorale di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. «Realtà quelle calabresi che, tuttavia - aggiunge Zaia -, sono desolatamente vuote. Chi ha ordinato o realizzato lo spot, si chieda allora perché le spiagge calabresi sono così oggettivamente belle ma così oggettivamente deserte. Ci sarà pure un motivo...Il turismo è rispetto e libertà».

Non tarda ad arrivare anche la risposta di Klaus Davi, il massmediologo ideatore del messaggio promozionele. «Tanto rumore per nulla –  ha affermato durante un’intervista nel programma Newsroom di Radio Capital -. Lo spot è stato applaudito dai sindaci a Siderno in sede istituzionale 4 giorni fa. Non figurano da nessuna parte le parole 'malattia' e 'Covid'. Ma in alcune regioni siamo in campagna elettorale e devono lucrare consenso sulla pelle dei Calabresi. Cose normali fa parte del gioco».

 

«Dimenticavo - ha aggiunto -, la pubblicità comparativa esiste da 50 anni! Se solo chi apre bocca leggesse un po' di più. Noi abbiamo solo riportato nel claim pari pari le frasi di una inchiesta di 'Report'. Se vogliono contestarne i contenuti ci sta. Si sa, 'Report' è una trasmissione scomoda per molti politici. Per esempio ha dimostrato che i soldi dei calabresi sono andati altrove. Forse si sono arrabbiati per quello».

 

LEGGI ANCHE: Spot “razzista”, gli albergatori della Locride contro Klaus Davi: «È in malafede»

Aggiornamento del 01/07/2020 ore 19.30 

I sindaci della Locride, si rivolgono tramite nota stampa al presidente della Regione Veneto, Zaia dopo le polemiche suscitate dalla diffusione di un video di promozione turistica: «Basta giudicare il Sud secondo vecchi cliché. Venga a trovarci».

TAG
locride turismo calabria veneto

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: