giovedì 23 luglio 2020   07:45

Comunali a Reggio, Santelli dà l'ok a Minicuci come candidato a sindaco

La svolta è arrivata durante un incontro preparatorio del tavolo regionale tra i partiti previsto per il centrodestra. Il sì della governatrice al candidato indicato dalla Lega, un tecnico fortemente voluto da Salvini, di fatto chiude la partita. Si aspetta solo l'ufficialità

di Riccardo Tripepi
5 condivisioni

Ormai soltanto questione di ore e modi. Il candidato sindaco per il centrodestra sarà Antonino Minicuci, segretario generale al Comune di Genova e da tempo scelto da Matteo Salvini per risollevare la città di Reggio Calabria. “L’uomo del Ponte” per così dire, parafrasando le uscite pubbliche del leader del Carroccio che ha più volte indicato come prioritaria le realizzazione del Ponte sullo Stretto, sulla scorta di quanto fatto a Genova proprio con la gestione di Minicuci.

Minicuci, 66 anni e originario di Melito Porto Salvo, conosce bene la macchina amministrativa della Città Metropolitana per aver svolto l’incarico di direttore generale durante l’Amministrazione guidata da Giuseppe Raffa.

Ha insomma tutti i requisiti per il sindaco che la Lega ha voluto fin da quando ha chiesto e ottenuto al tavolo romano la candidatura per Reggio Calabria. Un super tecnico che possa sostituirsi alla mala gestione della politica degli ultimi anni che ha portato al collasso il territorio.

Le resistenze

Prima di arrivare al risultato però si sono dovute vincere molte resistenze. Prima di tutte quelle del gruppo di Forza Italia e di Francesco Cannizzaro che riteneva di avere la golden share sull’indicazione del primo cittadino. Poi quelle della Lega targata Tilde Minasi che non ha mai gradito Minicuci. Sull’asse Cannizzaro- Minasi sono stati ipotizzati tantissimi nomi per una valida alternativa, l’ultimo quello dell’avvocato Giuseppe Lombardo figlio dell’ex procuratore di Catanzaro, ma anche quelli di Paolo Zagami, Peppe Meduri e Franco Sarica sono passati sui tavoli della Lega. Più per dare la sensazione che esistesse una trattativa che per la reale volontà di portarla a termine.

La svolta

La svolta definitiva si è avuta in una sorta di pre-tavolo regionale fissato per il weekend con la governatrice e coordinatrice regionale di Fi Jole Santelli che avrebbe dato il suo placet alla candidatura di Minicuci. Un tassello fondamentale per chiudere la partita anche a Crotone e in tanti altri Comuni calabresi, nonché per blindare gli equilibri alla Regione.

Incassato l’ok di Forza Italia, dunque, non rimane altro ai partiti del centrodestra che mettersi in moto per le liste e riuscire a coinvolgere il più possibile. Il nome di Minicuci, per esempio, potrebbe essere idoneo anche per far rientrare le posizioni di altri possibili candidati come Eduardo Lamberti Castronuovo e la stessa Angela Marcianò che ancora riflette sul da farsi alla guida di due liste che sarebbero già pronte.

Dopo gli ulteriori passaggi formali che saranno completati nel weekend, Matteo Salvini arriverà a Reggio per la presentazione del candidato e l’apertura della campagna elettorale nei primi giorni della prossima settimana.

TAG
comunali reggio lega matteo salvini jole santelli antonino minicuci

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: