venerdì 18 settembre 2020   12:10

Premio Caccuri 2020 ai nastri di partenza: eventi, ospiti e 4 libri finalisti

La prestigiosa manifestazione culturale durerà sei giorni, fino alla serata finale durante la quale si contenderanno l’ambito riconoscimento Bianca Berlinguer, Alan Friedman, Walter Veltroni, Renzo e Carlo Piano

di Redazione
7 condivisioni

Ai nastri di partenza l’edizione 2020 del Premio Letterario Caccuri, che domani, sabato 19 settembre, prenderà il via con la prima giornata, quella introduttiva, in attesa dell’inaugurazione ufficiale in programma il giorno successivo. Fino a giovedì 24, il borgo medievale del Crotonese ospiterà decine di eventi in vista dell’ultima serata che vedrà i quattro finalisti contendersi il premio, interamente dedicato alla saggistica: Bianca Berlinguer con Storia di Marcella che fu Marcello (La Nave di Teseo), Alan Friedman con Questa non è l'Italia (Newton Compton), Renzo e Carlo Piano con Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza (Feltrinelli) e Walter Veltroni con Odiare l'odio (Rizzoli).

Il programma

«I titoli in gara – spiegano gli organizzatori – si contenderanno l'ambito riconoscimento al termine di sei giornate all'insegna della lettura, con un programma ricco di suggestioni che intende, quest'anno più che mai, dare il proprio contributo al settore editoriale e al dibattito pubblico sui principali temi di attualità, senza dimenticare l'intrattenimento e l'appartenenza al territorio in un'ottica globale».

Ricchissimo, come detto il programma, che è possibile scaricare QUI. Il baricentro resta la valorizzazione delle risorse culturali, artistiche e paesaggistiche della Calabria, in una cornice internazionale esaltata da temi di grande respiro e ospiti prestigiosi.

«Una scelta di resistenza culturale»

Il palmares dei vincitori del contest di saggistica delle precedenti edizioni annovera Pino Aprile, Roberto Napoletano, Barbara Serra, Claudio Martelli, Gianluigi Nuzzi, Antonio Padellaro, Nicola Gratteri e Carlo Cottarelli.

A tirare le fila dell’atteso evento culturale c’è l'Accademia dei Caccuriani, associazione culturale non profit che da quasi 10 anni organizza il premio.

«Questa edizione è una vera e propria sfida - continuano gli organizzatori -, una scelta di resistenza culturale di fronte alle avversità e all'imprevedibilità del presente e del futuro. Si riparte dalla cultura e dal territorio, fondamentali risorse del Paese». I quattro saggi - selezionati da un comitato scientifico presieduto dallo storico Giordano Bruno Guerri - saranno votati da una giuria popolare e da una nazionale, composte in totale da 110 giurati (30 i nazionali e 80 gli accademici), il vincitore si aggiudicherà la 'Torre d'Argento - Premio Bper' forgiata dal maestro orafo Michele Affidato.

Pubbliemme e LaC tra i media partner

Il programma della manifestazione prevede decine di eventi, tutti focalizzati sulla promozione culturale della Calabria più affascinante ed autentica, che nei prossimi giorni, in vista della prima giornata del Premio, avremo modo di analizzare nel dettaglio.

Tra i media partner che affiancano gli organizzatori, anche il gruppo Pubbliemme, LaC Tv e LaC News24, della società editoriale Diemmecom.

E sarà proprio il direttore del Tg di LaC e di lacnews24.it, Pasquale Motta, a presiedere l’incontro introduttivo (domenica 20 settembre, ore 16.00) intervistando gli organizzatori del Premio Caccuri in diretta streaming sui canali della rete e dando l’avvio all’edizione 2020 con l’apertura del cantiere creativo Residenza di scrittura “Racconti Caccuriani” che si realizzerà per l’intera durata dell’evento.

TAG
premio caccuri crotone lac pubbliemme

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: