lunedì 21 settembre 2020   15:51

Processo contro le cosche di San Giorgio Morgeto e Cittanova: chiesti tre ergastoli

L'inchiesta Altanum della Dda di Reggio Calabria fece luce sugli interessi della 'ndrangheta al Nord. L'accusa ha anche formulato la richiesta di condanna a 10 anni per altri due indagati

di Redazione
1 condivisioni

Nell'ambito del processo relativo all'inchiesta per 'ndrangheta denominata Altanum, il pm ha chiesto tre condanne all'ergastolo per Giuseppe Facchinieri, 60 anni, nato a Cittanova, per Giuseppe Chemi (60) nato a Taurianova, e per Roberto Raffa (44) nato a San Giorgio Morgeto. L'accusa inoltre ha chiesto la condanna a 10 anni di carcere per Vincenzo Facchinieri (53) nato a Cittanova e Salvatore Facchineri (46) nato a Cittanova. Il processo si svolge con il rito abbreviato a Reggio Calabria.

 

L'inchiesta della Dda di Reggio Calabria riguarda i dissidi e gli scontri tra i due gruppi storici di 'ndrangheta di Cittanova e San Giorgio Morgeto, i Facchineri e i Raso, per il dominio della 'locale' calabrese, e le diramazioni nel nord Italia, in particolare in Valle d'Aosta, Emilia-Romagna e Toscana. Dalla tentata estorsione di Giuseppe Facchineri all'impresario Giuseppe Tropiano, che ha realizzato il parcheggio pluripiano dell'ospedale Parini di Aosta, secondo i carabinieri è scaturito nel 2011 anche l'omicidio di Salvatore Raso, che aiutava il costruttore nella trattativa estorsiva.

 

Sono parti civili la Regione Valle d'Aosta (300.000 euro), la città metropolitana di Reggio Calabria (un milione di euro), i comuni di Cittanova (un milione di euro) e di San Giorgio Morgeto (300.000 euro). Gli arresti (13 in tutto) erano scattati il 17 luglio 2019.

TAG
inchiesta altanum ndrangheta reggio calabria

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: