mercoledì 23 settembre 2020   07:35

Gizzeria, minaccia di darsi fuoco davanti ai seggi: intervengono i militari

Il 29enne marocchino chiedeva di avere i documenti. Calmato dai finanzieri e carabinieri intervenuti, è stato trasferito in ospedale

di Redazione
16 condivisioni

Poteva avere conseguenze più gravi, l’azione di un giovane migrante che – avvicinatosi ad un seggio elettorale di Gizzeria Lido – ha minacciato di darsi fuoco.

 

Il 29enne, m.s., chiedeva con insistenza i documenti, e i militari della Guardia di finanza, impiegati di servizio vigilanza al seggio, hanno tentato in un primo momento di calmarlo invitandolo a desistere. Il ragazzo si sarebbe ripresentato di li a poco, cospargendosi di benzina. Subito attivati i numeri di pubblico servizio 117 e 112 con la richiesta di intervento delle relative pattuglie. 

 

Intanto sul luogo è giunto il comandante della stazione dei carabinieri di Gizzeria che, insieme ai militari impiegati al seggio, sono riusciti a far desistere l'uomo dall'insano gesto facendosi consegnare l'accendino. Il marocchino, già conosciuto alle forze dell'ordine anche per problemi psichiatrici, è stato prelevato dell'ambulanza e portato in ospedale per un controllo.

 

TAG
gizzeria catanzaro

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: