mercoledì 23 settembre 2020   12:36

Elezioni Castrovillari, la formazione del consiglio in caso di vittoria di Lamensa o Lo Polito

Ecco chi entrerà nel parlamentino della città del Pollino in caso di successo al turno di ballottaggio del candidato del centrodestra o del centrosinistra 

di Vincenzo Alvaro
5 condivisioni

Archiviato il voto elettorale del primo turno ora è tempo dell'analisi delle preferenze che, a Castrovillari, città del Pollino, assegnano la palma di più votati a due intramontabili delle competizioni elettorali. Da una parte Anna De Gaio, già vice sindaco del centrodestra negli anni del sindaco Franco Blaiotta che ha mostrato i muscoli portando a casa 497 preferenze personali nella lista Fratelli d'Italia risultando la più votata in assoluto tra i 254 candidati consiglieri. Dietro di lei Nicola Di Gerio, per il centrosinistra per quattro elezioni consecutive il più votato del suo partito, i democrat, con 332 voti eguagliato in questa tornata soltanto da Ernesto Bello giovane alla prima esperienza politica che nella lista dei Progressisti per Castrovillari ha eguagliato il suo dato elettorale.

Alla luce dei voti di preferenza e la ripartizione dei seggi inizia a delinerarsi l'ipotesi di consiglio comunale chiamato a rappresentare la città.

Se vince Giancarlo Lamensa

Se al ballottaggio del 4 e 5 ottobre dovesse spuntarla il candidato del centrodestra, Giancarlo Lamensa, il consiglio comunale sarebbe composto per la maggioranza da dieci consiglieri appartenenti alla sua coalizione: 3 seggi spetterebbero a Forza Italia (Adele Filardi, Carlo Lo Prete, Valentina Amenta), 2 a Fratelli d'Italia (Anna De Gaio, Massimo Di Gaetani) e alla lista Lamensa Sindaco (Sara Zicari e Julio Di Dieco) 1 all'Udc (Antonio D'Agostino), Futuro Adesso (Pierluigi Abenante) e Azione Cittadina (Francesco Dolce). L'opposizione si vedrebbe rappresentata invece dal candidato sindaco Domenico Lo Polito, da 2 consiglieri del Partito Democratico (Nicola Di Gerio e Giuseppe Russo), 1 Democratici per Cv (Maria Silella) e 1 dei Progressisti per Castrovillari (Ernesto Bello)e poi da Giuseppe Santagada candidato sindaco per Progetto civico democratico per Castrovillari e Territorio.

Se vince Domenico Lo Polito

Nell'ipotesi di vittoria del centrosinistra al secondo turno Domenico Lo Polito siederebbe in maggioranza con dieci consiglieri della sua coalizione: 4 del Partito Democratico (Nicola Di Gerio, Giuseppe Russo, Antonuo Viceconte e Piero Vico), 3 Progressiti per Castrovillari (Ernesto Bello, Francesca Dorato e Gaetano La Falce), 2 Democrativi per Cv (Maria Silella e Giuseppe Oliva) e 1 Radici per il futuro (Federica Tricarico). All'opposizione invece spetterebbero il posto di Giancarlo Lamensa candidato sindaco del centro destra, 2 consiglieri di Forza Italia (Adele Filardi e Carlo Lo Prete), 1 di Fratelli d'Italia (Anna De Gaio) e 1 per Lamensa Sindaco (Sara Zicari) insieme a Giuseppe Santagada candidato sindaco del Progetto civico democratico per Castrovillari e territorio.

In entrambe le composizioni del consiglio non siederanno nell'emiciclo di rappresentanza della città Giuseppe Campanella e Vittoria Bianchi che non hanno raggiunto la percentuale utile per conquistare un seggio.

 

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali a Castrovillari, Forza Italia e Pd divisi da un solo voto

TAG
elezioni castrovillari consiglio comunale giancarlo lamensa domenico lo polito

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: