mercoledì 30 settembre 2020   19:22

Armi clandestine nel Vibonese, un arresto a Zungri

Ai domiciliari Augusto Ruggero Raffa. Nel suo garage è stata trovata una pistola con matricola abrasa. Sequestrato anche il fucile del padre defunto

di Redazione
Condividi

Prosegue l'azione di ricerca di armi detenute illegalmente sul territorio Vibonese, così come pubblicamente auspicato, in più occasioni dal procuratore della Repubblica di Vibo Camillo Falvo.

 

Ancora una volta a Zungri, dove qualche giorno fa i militari del Nucleo operativo di Vibo avevano scovato in un cantiere un'arma con matricola abrasa arrestando un imprenditore già noto alle forze dell'ordine, i carabinieri, nel corso di una perquisizione nel garage di un'abitazione di campagna, hanno trovato un'altra pistola calibro 7,65 Browning con matricola abrasa e completa di munizionamento.

 

Per questo è stato arrestato Augusto Ruggero Raffa, di 55 anni, posto ai domiciliari. Trovato anche un fucile calibro 12, di proprietà del defunto padre dell'indagato, il cui possesso non era stato regolarizzato con la prescritta denuncia alle autorità. Anche in questo caso è scattato il sequestro dell'arma. 

TAG
armi clandestine zungri carabinieri camillo falvo

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: