martedì 13 ottobre 2020   12:40

Primavera dei teatri, il debutto di Roberto Latini e i Sacchi di Sabbia in diretta streaming

Continua il festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea in scena fino al 14 ottobre a Castrovillari. Oggi a partire dalle 18 la diretta sul nostro sito e sui social

di Redazione
49 condivisioni

Continua il festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea, Primavera dei Teatri, fino al 14 ottobre a Castrovillari. E proprio a nuovi linguaggi scenici si assisterà oggi, martedì 13 ottobre, nel chiostro del Protoconvento francescano con “Into Latino Roberti. prima puntata”, evento che, come raramente accade, vedrà la trasmissione dello spettacolo teatrale in diretta streaming.


In prima nazionale, alle 18.00, il nuovo lavoro nato da un ensamble teatrale inedito, quello tra la compagnia toscana I Sacchi di Sabbia e Roberto Latini, uno dei più grandi e acclamati performer della scena teatrale, sarà trasmesso in diretta streaming sul nostro sito e dalle pagine Facebook di LaC News24.

Gli artisti

I Sacchi di Sabbianascono a Pisa nel 1995 e nel panorama della scena teatrale italiana si distinguono per la capacità di far incontrare tradizione popolare e ricerca culturale spingendosi di volta in volta nell'esplorazione creativa di terreni diversi, dalla letteratura al cinema (Sandokan o la fine dell’Avventura e Tràgos), dal fumetto all'opera (ESSEDICE e Don Giovanni di Mozart). La Compagnia ha ricevuto il Premio UBU Speciale nel 2008 e il Premio Nazionale della Critica nel 2011. Nel 2016 I Sacchi di Sabbia vincono il Premio Lo Straniero per la loro attività. Nel 2017 si aggiudicano l’Eolo Award per la loro ricerca nel teatro di figura.

 

Roberto Latini, attore, autore, regista, si è formato a Roma presso Il Mulino di Fiora, Studio di Recitazione e di ricerca teatrale diretto da Perla Peragallo, diplomandosi nel 1992.  Fondatore negli anni delle compagnie Teatro Es, Clessidra Treatro, è il fondatore di Fortebraccio Teatro, compagnia riconosciuta dal MIBAC dal 1999 al 2018.  Si è laureato discutendo una tesi in Metodologia e Critica dello Spettacolo alla facoltà di Lettere e Filosofia de "La Sapienza". Tra gli altri, ha ricevuto il Premio Sipario nell’edizione 2011 per Noosfera Lucignolo, il Premio Ubu 2014 come Miglior Attore per il ruolo di Arlecchino ne Il servitore di due padroni, regia di Antonio Latella, il Premio della Critica nel 2015 per I giganti della montagna e il Premio Ubu 2017 come Miglior Attore per Cantico dei cantici. 

Da alcuni anni incontra attrici e attori attraverso laboratori intitolati "l'attore senza spettacolo" e "whereisthissight?". Ha diretto il Teatro San Martino di Bologna dal 2007 al 2012. Tra i suoi titoli più recenti, Mangiafoco e In exitu di Giovanni Testori (2019), Sei. Edunqueperchè si fa meraviglia di noi? da Luigi Pirandello e ll teatro comico di Carlo Goldoni (2018); Quartett di HeinerMuuller e Cantico dei cantici (2017).

TAG
primavera dei teatri castrovillari cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: