giovedì 29 ottobre 2020   19:51

Coronavirus San Pietro a Maida, il sindaco annuncia 10 giorni di lockdown

VIDEO | Chiuse attività, scuole e uffici pubblici. Si uscirà di casa solo per lavoro, necessità e salute. Si teme il rischio zona rossa

di Tiziana Bagnato
393 condivisioni

Dieci giorni di lockdown, di chiusura, di sacrifici, per circoscrivere il virus. Lo ha appena annunciato il sindaco di San Pietro a Maida: «Fermiamoci a tutela della salute, fermiamo tutto per quanto è in mio potere fermare».

 

È allarmato il primo cittadino dopo che sono risultati positivi quindici soggetti e sono stati fatti oltre 250 tamponi, molti dei quali devono essere ancora processati. In particolare, Giampà ha disposto che si esca di casa solo per lavoro, salute o necessità.

 

Chiuse tutte le attività ad eccezione dei negozi di generi alimentari e igiene della persona, tabacchi e farmacie. Sospese le cerimonie religiose, chiusi i cimiteri. Il due novembre sarà possibile prenotare fiori nei negozi e fare in modo che vengano recapitati ai propri defunti. Sospeso anche il mercato locale, chiusi gli studi medici. Per dieci giorni chiusi bar e locali, parrucchieri, estetiste e scuole. Chiuso al pubblico anche il Comune.


«Rimanete in casa il più possibile», ha ripetuto più volte il primo cittadino. Il rischio è che si vada verso la zona rossa. Rimane attivo il Coc, centro operativo comunale, dalle 8 alle 12 e 30 e dalle 15 alle 20. Si continuerà con i tamponi privilegiando anziani e bambini, persone con sintomi e contatti diretti di positivi.
no

TAG
lamezia terme san pietro a maida coronavirus calabria catanzaro

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: