venerdì 30 ottobre 2020   13:35

Corigliano-Rossano: dopo 5 anni partono i lavori nella galleria Paramassi

Sul posto il presidente Iacucci e il sindaco Stasi affrontano il tema dei ritardi nelle opere pubbliche e del nuovo ospedale: «Occorre snellire le procedure»

di Matteo Lauria
34 condivisioni

Consegnati i lavori di sistemazione della galleria Paramassi lungo il tratto di strada provinciale 188 che collega lo scalo di Rossano con il centro storico. Lavori per circa 300mila euro da concludere entro due anni. Il tratto venne chiuso al transito dopo l’alluvione del 2015 per ragioni di sicurezza. Nel frattempo venne realizzata una bretella al fine di bypassare la tratta interessata per un costo pari a 80mila euro. Sul posto si è recato questa mattina il presidente della provincia Franco Iacucci, il sindaco Flavio Stasi, il presidente del consiglio comunale Marinella Grillo.

Lungaggini burocratiche

Un giorno importante, positivo, ma che rievoca i ritardi determinati dalla burocrazia tanto da riportare le menti al modello Genova. Il presidente Iacucci si dice soddisfatto dell’avvio dei lavori che risolve il problema dei disagi da e per il centro storico. Cinque anni, tuttavia, sono davvero troppi:«Una volta individuate le risorse - ha chiarito - ho subito coinvolto l’amministrazione comunale e avviato le procedure per affrontare il problema e risolverlo. C’è bisogno, ad ogni modo, di uno snellimento delle procedure. Troppi i condizionamenti durante le pratiche relativamente alla realizzazione delle opere pubbliche, tra sovrintendenza o autorità di bacino, poi se si aprono contenziosi amministrativi non se ne esce più». Di questo e di altro il presidente Iacucci ne ha parlato con il presidente del Consiglio dei ministri Conte nel corso di un recente incontro a Roma.  

Il caso dell’ospedale della Sibaritide

Il sindaco Stasi per lungo tempo si è battuto per l’avvio dei lavori, sin da quando sedeva nei banchi dell’opposizione e la zona interessata presentava ben tre frane: «È un giorno importante per la città e per il centro storico – afferma il primo cittadino- si rimargina una ferita di lunga data». L’amministratore riprende la questione dei ritardi nella consegna delle opere pubbliche:«Bisogna intervenire e la politica deve assumersi la responsabilità delle scelte. Spesso al Sud siamo abituati a tempi non europei, dobbiamo abituarci a un altro regime». 

Richiamato inoltre il modello Genova. Qui, il primo cittadino, riprende il progetto del nuovo ospedale della Sibaritide per la cui opera occorrerebbe applicare le procedure d’urgenza come per il Ponte Morandi. Stasi riferisce di aver interloquito sul punto con l’allora presidente della Regione Jole Santelli la quale ebbe modo di esprimere positività alla proposta. Tuttavia «se si applica per il nuovo ospedale della Sibaritide, potrebbero spuntare altre richieste con le stesse procedure riguardanti opere diverse, arrivando a paralizzare le attività». Stasi ammette che con la Santelli parlava spesso della questione Ospedale ed ora auspica che si possano intraprendere analoghe relazioni con il successore. L’intervento della galleria Paramassi è di riqualificazione e di messa in sicurezza, mediante nuove tecnologie.    

TAG
corigliano rossano franco iacucci flavio stasi viabilita cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: