martedì 3 novembre 2020   11:10

Nuovo ospedale della Sibaritide: disoccupati s'incatenano ai cancelli d'ingresso

VIDEO | Il gruppo di manifestanti, capeggiati dal sindacalista dell’Usb Bruno Graziano, chiede risposte in merito alle assunzioni da parte della ditta costruttrice impegnata nel cantiere. La protesta è poi rientrata 

di Matteo Lauria
17 condivisioni

A poche ore dalla consegna dei lavori per la realizzazione del nuovo ospedale della Sibaritide, un gruppo di disoccupati si è incatenato davanti ai cancelli d’ingresso del cantiere di contrada Insiti a Corigliano Rossano. A capo della protesta il coordinatore provinciale dell’Usb Bruno Graziano che a più riprese ha prospettato la problematica del piano occupazionale in attesa della prosecuzione dei lavori.

 

Sono state avanzate delle richieste all’azienda d’Agostino – società di costruzioni- ma nessuna risposta è pervenuta. Tra le rivendicazioni del sindacalista vi è il capitolo delle assunzioni affinché le stesse avvengano mediante il rispetto delle regole, attingendo al centro per l’impiego. Sul posto si sono portati gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza. Poche ore fa la notizia dall’Azienda che si è detta favorevole ad accogliere la richiesta dell’incontro. Così la protesta rientrata.     

 

    

TAG
ospedale sibaritide corigliano rossano cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: