giovedì 12 novembre 2020   16:07

Diminuiscono gli operai agricoli assunti in Calabria: il 7,1% in meno del 2019

I calabresi sono parte integrante del sistema agricolo nazionale con il 9,3% di contadini dipendenti

di Redazione
5 condivisioni

La Calabria è la regione dove si registra il maggior calo di operai agricoli dipendenti.

Il sud è il vero motore pulsante dell’economia agricola nazionale che, con il 37%, presenta il maggior numero di lavoratori assunti. La nostra regione ci rientra a pieno con il 9,3%.Ma, rispetto all'anno scorso, le percentuali si abbassano e la Calabria (- 7,1%) ha il primato, seguita dalla Puglia (-5,1%).

A livello regionale il numero di operai agricoli dipendenti aumenta solo al nord in Trentino Alto Adige (+5,9%), Valle d’Aosta (+4,8%) e Lombardia (+4,6%). Questi dati emergono dall'osservatorio Inps sul mondo agricolo.

In Italia gli operai dipendenti nel 2019 erano 1.056.984, oggi, invece, si registra un calo di circa 20 mila lavoratori (-1,9%), il primo dopo gli aumenti registrati dal 2014.

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: