giovedì 4 febbraio 2021   13:30

Il Catanzaro non riesce a svoltare e scivola in classifica al settimo posto

VIDEO | Una sconfitta inattesa per le aquile nella gara di Pagani. Il tecnico Calabro parla di «errori individuali che ci sono costati cari» ma il gioco della squadra non convince

di Redazione
2 condivisioni

Dal terzo posto, con concrete possibilità di agguantare la vice capolista Bari, ad una settima posizione che non può gratificare e soddisfare. Procede a rilento il cammino del Catanzaro, capace di vincere solo una volta nelle ultime sei giornate, ma soprattutto in grado di rianimare una Paganese che era in crisi. I campani provenivano da 6 sconfitte di fila e non vincevano in casa da circa un anno.

Le assenze di Corapi e Curiale, squalificati, e di Carlini, ancora infortunato, hanno privato la squadra giallorossa di tre elementi di spessore, ma in campo sono stati commessi diversi errori e non si è vista una grande prestazione da parte del Catanzaro.

Il tecnico Antonio Calabro spiega che «a livello di qualità sono stati commessi diversi errori, da parte di tutti e non so per quale motivo». Ed ancora: «Sicuramente quando mancano Corapi e Carlini, allora viene meno un po’ di qualità in determinate situazioni di gioco. Cosa che è accaduta a Pagani nella prima parte di gara».

Una prova da dimenticare, allora, anche se Antonio Calabro trova degli aspetti positivi: «A livello tattico la squadra si è espressa per come avevo chiesto. Non vi è stata alcuna sofferenza a livello tattico, ma ribadisco che sono stati commessi degli errori individuali e non solo in occasione della rete subita. E quando sbagli, allora alla fine paghi».

Domenica c’è il derby con la Vibonese. Si giocherà in serata al Ceravolo. Rientreranno Corapi e Curiale dalla squalifica. Da valutare le condizioni di Jefferson e Carlini.

TAG
catanzaro calcio calcio calabria

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: