giovedì 4 marzo 2021   22:58

Vaccini anti-Covid, Johnson & Johnson: «Nostro siero più efficace dei concorrenti»

Le dichiarazioni dell'amministratore delegato Alex Gorsky: «Abbiamo dovuto iniziare la campagna dai 18 anni in su, ma stiamo lavorando per raggiungere la fascia dai 12 ai 18»

di Redazione
526 condivisioni

«Il vaccino ha dato un’efficacia praticamente al 100% nell’impedire morti o ricoveri ospedalieri. Questa è la statistica che conta di più. In questa fase la missione prioritaria è bloccare il contagio, prima che il virus abbia il tempo di evolversi in altre varianti Covid potenzialmente più contagiose o più pericolose. In questa funzione il nostro prodotto è perfino più efficace dei concorrenti». Così, Alex Gorsky, amministratore delegato di Johnson & Johnson, in un’intervista al quotidiano la Repubblica, dopo che la Fda ha approvato in emergenza l’uso del siero.

«Abbiamo dovuto iniziare la campagna dai 18 anni in su - spiega Gorsky -, ma stiamo lavorando per raggiungere la fascia dai 12 ai 18. In seguito ci occuperemo dei più piccoli e delle donne in gravidanza. I test sono in corso, lavoriamo a stretto contatto con la Fda», e l'obiettivo è «la capacità di raggiungere ceti sociali meno abbienti e minoranze etniche perché tutti siano inclusi».

Il manager ha inoltre precisato che i test della casa farmaceutica hanno coinvolto per il 45% pazienti negli Stati Uniti, per il 40% in America latina, per il 15% in Sudafrica. In America latina era già dominante la variante brasiliana, in Sudafrica quella locale.

TAG
vaccino coronavirus covid

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: