domenica 5 novembre 2017   16:08

CULTURA E SPORT | I ciclisti di “Onda d’urto” invadono le Grotte di Zungri

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione “Bicinsieme” di San Costantino Calabro, ha visto la partecipazione di oltre 400 biker provenienti da tutta la regione
di Alessio Bompasso
Condividi

Cultura e sport. Tutto ad un fiato. Tutto in una volta. Tutto su due ruote. La carovana di “Onda d’urto” invade Zungri, nel Vibonese e per un giorno il paese di pietra si trasforma in un grande villaggio ciclistico. Alla scoperta dei luoghi. Delle tradizioni. Delle Grotte degli Sbariati di Zungri. Un antico insediamento rupestre che fece da casa ai monaci brasiliani fuggiti dall’Oriente per scappare alle persecuzioni iconoclaste. Un viaggio indietro di mille anni divenuto meta turistica per eccellenza negli ultimi mesi. Gioiello di roccia e polvere perfetto per chi, come i ciclisti, vive in perfetta armonia con la Natura. Le Grotte di Zungri hanno fatto da tappa conclusiva al tour che il movimento sportivo “Onda d’urto” ha portato avanti in giro per la Calabria con il supporto dall’associazione “Bicinsieme - Paesaggi in Movimento” di San Costantino Calabro, guidato da Raffaele Mancuso.

TAG
grotte zungri ciclismo onde d urto

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: