mercoledì 25 aprile 2018   14:01

Ferramonti simbolo della Liberazione e dell'antifascismo - VIDEO

Celebrato il 25 aprile nel campo di internamento dove furono confinati anche numerosi oppositori di Mussolini
di Salvatore Bruno
5 condivisioni

Nella giornata del 25 aprile le massime autorità civili e militari della provincia di Cosenza si sono date appuntamento a Tarsia, nel campo di internamento di Ferramonti, per celebrare il 73mo anniversario della liberazione. La deposizione di una corona in ricordo di tutti i combattenti per la libertà, sulle note dell’Inno di Mameli eseguito dal complesso bandistico Troccoli città di Lauropoli, ha aperto la cerimonia alla quale hanno partecipato tra gli altri, il sindaco di Tarsia Roberto Ameruso, il prefetto Gianfranco Tomao, l’assessore regionale Maria Francesca Corigliano, il questore Giancarlo Conticchio, il comandante provinciale dei carabinieri Piero Sutera. Il Museo della Memoria si è arricchito inoltre di una nuova opera artistica, un dipinto donato dal pittore arbereshe Francesco Senise, dal titolo I papaveri di Auschwitz.

 

TAG
ferramonti tarsia 25 aprile liberazione fascismo cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: