giovedì 10 maggio 2018   13:54

Via alla petizione on line per candidare la Sila a patrimonio Unesco

Sila Sharing Festival promuove la candidatura del Parco Nazionale della Sila come Patrimonio Unesco. Martedì 15 maggio a Bocchigliero si terrà l'incontro “Sila: biodiversità, sviluppo sostenibile, turismo, agricoltura, comunicazione”.
di Giusj De Luca
13 condivisioni

Un nuovo appuntamento targato Sila Sharing Festival che promuove la candidatura del Parco Nazionale della Sila come Patrimonio Unesco. Martedì 15 maggio a Bocchigliero (in provincia di Cosenza), alle ore 11 presso la Sala consiliare del Comune di Bocchigliero, si terrà l'incontro “Sila: biodiversità, sviluppo sostenibile, turismo, agricoltura, comunicazione”. Ne discuteranno giornalisti, studiosi e amministratori insieme con Sonia Ferrari - Commissario del Parco Nazionale della Sila, Giuseppe Luzzi - Direttore del Parco Nazionale della Sila e Giuseppe Santoro - Sindaco del Comune di Bocchigliero.

 

L'incontro sarà anche occasione, come suggerisce il titolo dell'iniziativa, per discutere di partecipazione e sviluppo sostenibile e di temi che toccano le comunità del Parco quali natura, ambiente, biodiversità, centri storici, agricoltura, economia circolare, green jobs, business sostenibile, sostenibilità ambientale, tutela dei consumatori, cambiamenti climatici, impronta ambientale e turismo responsabile.

 

L'auspicata e ambiziosa dichiarazione di unicità, oggetto della candidatura, è mirata a comprovare l' “outstanding universal value”, l’eccezionale valore universale, del bene candidato in base a determinati rigorosi criteri. Ogni singolo cittadino, che sia residente o turista, può sostenere la candidatura Unesco ”, all'indirizzo www.parcosila.it/it/candidatura-unesco.html.

TAG
ambiente sila patrimonio unesco bocchigliero cosenza

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: