mercoledì 18 luglio 2018   21:20

“Ulivo 99”, pene rideterminate in appello

Condanne ridotte per tre imputati accusati di narcotraffico. L'indagine scaturita dalle dichiarazioni di un collaboratore

di Ilario  Balì
3 condivisioni

La Corte d’Appello di Reggio Calabria ha rideterminato in parte le condanne inflitte in primo grado con rito abbreviato a 5 imputati nel processo scaturito dall’inchiesta “Ulivo 99”, accusati di narcotraffico. Pena ridotta per Salvatore Agostino (5 anni), Rocco Ameudri (8 anni) e Demetrio Tripodo (9 anni). Confermate le condanne per Marino Vallelonga e Pietro Bellugi.

L'indagine, convenzionalmente denominata "Ulivo 99" (dal nome dell'account di posta elettronica utilizzati da uno degli indagati), è stata condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica e scaturisce dalle dichiarazioni rese formalmente nel 2012 da un collaboratore di giustizia, che hanno permesso di conseguire importanti elementi probatori in relazione all'esistenza di un sodalizio criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti, operante a livello internazionale lungo l'asse Bolivia – Olanda – Romania – Santhià (VC) e Gioiosa Jonica. perante sul Comune di Gioiosa Jonica, con storiche ramificazioni in Italia ed all'estero.

TAG
cronaca locri processo droga condanne gioiosa jonica

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: