martedì 22 gennaio 2019   15:26

In marcia per ricordare Suruwa vittima del rogo di San Ferdinando

Una delegazione di migranti guidata dalla Flai Cgil ha raggiunto l’obitorio dove si trova la salma del giovane su cui nei giorni scorsi è stata eseguita l’autopsia

di A. P.
28 condivisioni

Oggi è il giorno della commemorazione di Suruwa Jaithe, il diciottenne gambiano morto carbonizzato la notte del primo dicembre alla baraccopoli di San Ferdinando. Una delegazione di migranti sotto la guida della Flai Cgil, ed in particolare del segretario di Gioia Tauro Rocco Borgese, è da poco partita dalla Piana per giungere all’obitorio del grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. Qui si trova la salma del giovane su cui nei giorni scorsi è stata eseguita l’autopsia, come disposto dalla Procura di Palmi. I migranti vogliono rendere omaggio alla vittima riunendosi in un momento di preghiera e di vicinanza ai familiari.

 

LEGGI ANCHE:

TAG
tendopoli san ferdinando migranti incendio tendopoli reggio calabria

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: