domenica 7 aprile 2019   12:30

La catastrofe delle élite, dibatto a Cosenza della Fondazione Mancini

Organizzato nel 17mo anniversario della scomparsa del leader socialista. Ospiti dell'iniziativa Marco Gervasoni, Antonio Pilati e Mario Caligiuri

di Salvatore Bruno
46 condivisioni

Lunedì 8 aprile, in occasione del 17esimo anniversario della scomparsa di Giacomo Mancini, la Fondazione che porta il suo nome, organizza alle ore 17,30 nella Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia di Piazza XV Marzo, un dibattito dal titolo La catastrofe delle élite – Potere digitale e crisi della politica in occidente. Ne discuteranno, insieme ad Antonio Pilati, autore dell’opera saggista e già membro del Cda Rai e dell’Autorità garante per la concorrenza, il docente universitario ed editorialista de Il Messaggero Marco Gervasoni e Mario Caligiuri, docente Unical e direttore del Master in Intelligence.

Primo appuntamento di un fitto calendario di eventi

La presentazione del libro di Pilati rientra in un programma di eventi con i quali la Fondazione, su impulso del suo presidente, Pietro Mancini, e di Giacomo Mancini, ambisce ad arricchire il dibattito politico culturale, non solo in Calabria. Nel corso dell’anno, saranno invitate a Cosenza personalità del mondo della politica, dell’accademia e della cultura di diverso orientamento, che si confronteranno su temi-chiave: dal futuro dell’Europa all’immigrazione, dalle libertà individuali alle problematiche legate allo sviluppo del Mezzogiorno, dalle strategie per il rilancio del Paese alla formazione politica di nuove classi dirigenti. Animando queste occasioni di discussione e di confronto, la Fondazione, che, con grandi sforzi, sta proseguendo il lavoro di conservazione dei documenti cartacei, audio e filmati, prodotti nel lungo e fervido impegno di mezzo secolo di battaglie da Giacomo Mancini, intende farne conoscere e attualizzare il pensiero, per tanti aspetti, ancora moderno.

TAG
cosenza fondazione giacomo mancini

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: