domenica 2 giugno 2019   12:22

Il re del bergamotto calabrese nominato Cavaliere del lavoro da Mattarella

VIDEO | C’è Giovanni Francesco Capua, manager dell’azienda di Reggio Calabria che produce oli essenziali estratti dal prezioso agrume, tra i 25 imprenditori insigniti dal Presidente

 

di G. D.A.
3173 condivisioni

Attaccamento verso il proprio territorio, esperienza lunga generazioni e cura nei confronti di un’azienda che ha fatto storia e che scrive, al contempo, il presente. Questa l’essenza, è proprio il caso di dirlo, della Capua 1880 Srl, attiva da ben cinque generazioni nella produzione di oli essenziali agrumari e, in particolare, di bergamotto. Alla guida della fruttuosa realtà imprenditoriale Giovanni Francesco Capua, 62 anni, di Reggio Calabria insignito nei giorni scorsi, direttamente dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del titolo di cavaliere del Lavoro. Il manager, infatti, figura tra i nuovi 25 cavalieri del Lavoro dopo la firma del decreto apposta dal capo dello Stato (su proposta del Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro e delle Politiche sociali, Luigi Di Maio).  

 

Un’esperienza imprenditoriale nata nel 1880

La Capua 1880 è presente sul mercato internazionale con un’attività diretta di vendita in ben 54 paesi. Una crescita senza precedenti per l’azienda che fornisce circa l'80% della domanda di essenze agrumarie alle multinazionali estere della cosmetica, profumeria e detergenza. Il nome è associato alla prestigiosa quanto internazionale Maison Dior. Anche attraverso le nostre pagine, nelle scorse settimane, avevamo rimarcato la “fortuna” del bergamotto calabrese tra i protagonisti del profumo maschile Sauvage eau de parfum. Nata dall’accordo tra la casa parigina e i coltivatori reggini, la fragranza ha infatti recentemente ricevuto il titolo di miglior profumo maschile dell’anno direttamente dall’Accademia del profumo. Coltivato in tenute che vanno dal Mar Jonio all’Aspromonte, l’agrume conserva la freschezza e vivacità di una terra in grado ancora di stupire. Note non sfuggite al François Demachy, parfumeur creatéur della Dior che “ha fiutato” il potenziale dell’essenza valorizzando ancora di più la preziosa eredità della famiglia Capua.

 

Le reazioni

Numerosi gli attestati di stima per il titolo conferito a Gianfranco Capua. In particolare, Alberto Statti, presidente di Confagricoltura Calabria ha espresso parole d’elogio all’indirizzo dell’imprenditore parlando di «giusto riconoscimento per il suo impegno a trasformare in eccellenza una produzione interamente ‘Made in Calabria”». Attorno al frutto, con perseveranza e competenza «è stata costruita una filiera produttiva che sta generando valore aggiunto e occupazione sul territorio». Una realtà che vede impegnate circa settanta persone che «fa comprendere come anche a queste latitudini, se esiste impegno e serietà, si possano realizzare idee imprenditoriali di respiro internazionale». L’azienda da lui rappresentata, inoltre è stata definita ancora «un’ eccellenza italiana Made in Calabria del comparto agricolo, un orgoglio tutto reggino», dalla deputata Fi Maria Tripodi. G.d'a.

 

Il video pubblicato su You tube dedicato alla produzione di bergamotto in Calabria 

 

LEGGI ANCHE: «A Bruxelles uffici della Calabria deserti e il bergamotto si celebra nella sede della Toscana»

TAG
bergamotto cavaliere del lavoro capua 1880 reggio calabria sergio mattarella

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: