sabato 29 giugno 2019   10:15

Praia a Mare, 'Riflessi di umanità' partecipa al Giugno Poetico

«Nel caotico labirinto della realtà - spiegano gli organizzatori -, in un momento in cui ogni certezza si sgretola e ciò che è umano sembra svanire, il volume fotografico racconta microstorie che tra immagine e poesia ritrovano la nuda quotidianità e un anelito di speranza»

di Francesca  Lagatta
28 condivisioni

Dopo la prima uscita a Villa Rendano a Cosenza, parte dall’alto Tirreno cosentino il tour estivo di “Riflessi di umanità”, la mostra fotografica e il volume di fotopoesie edito da Le Pecore Nere Editorial. L’evento rientra nella rassegna "Giugno Poetico", organizzata dall’associazione Atelier du Faux Semblant e dal Comune di Praia a Mare, che ha messo a disposizione gli spazi del Palazzo delle Esposizioni di via Leonardo Da Vinci.

La mostra, inaugurata lo scorso 16 giugno, sarà fruibile a tutti fino a sabato 29 giugno, quando alle ore 21.00 si terrà l’evento-finissage conclusivo con la presentazione del libro, insieme a un coinvolgente reading poetico e la chiusura della mostra. Per l’occasione, saranno presenti i fotografi, gli scrittori e l’editore.

La quotidianità attraverso l'arte

Nel caotico labirinto della realtà, in un momento in cui ogni certezza si sgretola e ciò che è umano sembra svanire, il volume fotografico “Riflessi di umanità” racconta microstorie che nella fusione tra immagine e poesia ritrovano la nuda quotidianità e un anelito di speranza.

Tra volti, paesaggi, figure si esprimono storie invisibili che diventano protagoniste grazie alla sensibilità e alla delicatezza di 7 fotografi (Pierfranco Costa, Karen Cucci, Maria Cristina Esposito, Nicola Iuvaro, Stefania Lecce, Mafalda Meduri e Rachele Zumpano) e 7 scrittori (Arthur Balder, Héctor Berenguer, Carmela Bianco, Regina Cellino, Matteo Dalena, Tálata Rodriguez e Francesco Vitale).

TAG
Praia a Mare Giugno poetico Riflessi di umanita fotografia

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: