mercoledì 31 luglio 2019   09:48

Parte il progetto Scuola Calabria alla scoperta dei borghi del territorio

VIDEO | È stato promosso dall’istituto calabrese di politiche internazionali e partirà il prossimo 5 settembre e si svolgerà in 20 borghi calabresi  

di Daniela  Amatruda
197 condivisioni

Creare una rete per favorire la cooperazione culturale ed economica tra i calabresi che vivono in Italia e all’estero e, al contempo, veicolare l’immagine positiva della Calabria nel mondo.

 

Questo l’obiettivo del progetto Scuola Calabria organizzato dall’Istituto calabrese di politiche internazionali (Iscapi) in collaborazione con l'Associazione I Borghi più belli d'Italia in Calabria, l'Università della Calabria e l’associazione nazionale autotrasporto viaggiatori Anav - Sezione Calabria. Inoltre, l’iniziativa ha ottenuto il contributo dei membri della Consulta dei calabresi all’estero e dell’adesione di diverse Associazioni di categoria del tessuto produttivo regionale ed è patrocinata dall’Anci Calabria e dal Parco nazionale del Pollino.

 

«Sarà un’azione di sistema – ha spiegato Salvatore La Porta, residente Iscapi che vede per la prima volta tutti i calabresi nel 2020 dare una fotografia di quella che è la Calabria nel mondo oggi e di quelle che saranno le sue potenzialità». 

 

Il progetto è rivolto a studenti calabresi residenti all’estero ed intende contribuire a consolidare lo spirito di identità e appartenenza alla radice culturale italiana e regionale.

 

Due le fasi dell’intero evento: uno in Italia e uno all’estero. In Italia, dal 5 Settembre al 3 Ottobre 2019, venti giovani provenienti da 8 Paesi esteri parteciperanno a un corso di lingua e cultura italiana itinerante su un autobus nei borghi più belli della Calabria. 

 

Gli studenti, scelti in collaborazione con i Consultori calabresi all’estero, faranno tappa in 20 diversi borghi calabresi alla scoperta del patrimonio culturale, turistico e produttivo regionale che concorre alla creazione di una immagine positiva della Calabria.

 

Durante l'itinerario gli studenti incontreranno i rappresentanti delle Istituzioni, degli Enti e gli imprenditori di successo in Calabria, coinvolgendo Enti pubblici e privati, Università ed imprese in una serie di eventi, meeting, conferenze, interviste e studi di approfondimento.

 

L'evento, della durata di 28 giorni, sarà il soggetto di un film documentario e di un libro.

 

«E’ un progetto interessante - ha detto Bruno Cortese, presidente associazione I borghi più belli d’italia – Calabria – perché attraverserà tutta la Calabria da nord a sud, dalla costa alle nostre realtà montane che attraverso l’affermazione di un turismo paesaggistico, balneare e culturale, cercano di combattere lo spopolamento». «L'iniziativa ha delle valenze - ha dichiarato Giuseppe Paonessa, presidente dell’Istituto politiche internazionali - che sono in linea con la nostra mission e considerato che sono coinvolti sia i cittadini che imprese, ci occuperemo di sostenere le necessità operative e finanziarie del progetto». 

 

All’Estero, nel 2020, il progetto Suola Calabria si svilupperà in una serie di manifestazioni realizzate nei Paesi di provenienza degli studenti, organizzate in collaborazione con i Consultori coinvolti nell’iniziativa, le associazioni calabresi e le Camere di commercio italiane aderenti, durante le quali sarà  presentato il docufilm e saranno organizzati appuntamenti tematici di marketing territoriale rivolto alle opportunità di sviluppo del turismo di ritorno in Calabria ed alle economie connesse.

 

TAG
progetto scuola Calabria iscapi borghi IPI calabresi nel mondo salvatore la porta bruno cortese giuseppe paonessa

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: