sabato 10 agosto 2019   11:06

La Cgia di Mestre: «I calabresi versano al fisco meno di tutti»

Secondo lo studio la nostra regione è la Cenerentola d’Italia con 5.516 euro pro capite. In cima la Lombardia

di Redazione
Condividi

Sono i calabresi a versare meno tasse al fisco. Nel 2017 (ultimo anno in cui i dati sono disponibili), ogni residente di questa regione ha pagato mediamente 5.516 euro tra tasse, imposte e tributi. È quanto emerge da uno studio della Cgia di Mestre. In cima alla classifica i lombardi con 12.297 euro. Seguono i valdostani con 11.480, gli abitanti del Trentino A.A. con 11.297 e gli emiliano-romagnoli con 11.252 euro.


Il dato medio nazionale, è pari a 9.168 euro. Su questo totale, inoltre, secondo i dati della Cgia, 7.672 euro finiscono nelle casse dello Stato centrale (pari all'83,7 per cento del totale) 1.495 euro pro capite (pari al 16,3 per cento) confluiscono alle Regioni e agli Enti locali (Comuni, Province e Comunità montane). Un risultato che non sorprende vista l'organizzazione tributaria, dice la Cgia, secondo la quale l'autonomia differenziata «potrebbe fare bene a tutta l'Italia e non solo alle regioni che hanno chiesto maggiore autonomia».

TAG
fisco cgia mestre

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: