mercoledì 11 settembre 2019   11:07

Strage sul lavoro a Crotone, fissata l’udienza preliminare: alla sbarra in 4

Il 5 aprile del 2018 morirono tre operai travolti dal crollo di un muro del cantiere mentre erano impegnati nei lavori di ampliamento del lungomare di viale Magna Grecia

di Redazione
13 condivisioni

Inizierà il 13 novembre 2019, presso il palazzo di giustizia di via Vittorio Veneto, il processo per il disastro sul lavoro consumatosi il 5 aprile 2018 a Crotone e costato la vita a tre operai travolti dal crollo di un muro del cantiere mentre erano impegnati nei lavori di ampliamento del lungomare di viale Magna Grecia: sono deceduti sul colpo Giuseppe Greco, 51 anni, di Isola di Capo Rizzuto, e il 35enne di origini rumene Dragos Petru Chiriac, di Crotone, i cui familiari sono assistiti anche da Studio 3A-Valore S.p.A., mentre Mario De Meco, 56 anni, pure lui di Isola di Capo Rizzuto, è spirato 35 giorni dopo in seguito alle gravissime lesioni riportate.

 

Il 7 giugno 2019 il Pubblico ministero della Procura crotonese titolare del fascicolo per il reato di omicidio colposo in concorsoAndrea Corvino, a chiusura delle indagini preliminari, ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone: tre figure apicali della Crotonscavi Costruzioni generali S.p.a., l’impresa incaricata dal Comune di eseguire i lavori, e il progettista. Si tratta del geometra Gennaro Cosentino, 57 anni di Crotone, rappresentante legale dell’impresa, appaltatore delle opere, redattore del Pos (Piano Operativo di Sicurezza), datore di lavoro di fatto e di diritto e direttore tecnico di Crotonscavi; il geometra Massimo Villirillo, 56 anni, di Crotone, dirigente e procuratore della società, a cui erano conferiti specifici poteri in materia di vigilanza e organizzazione del lavoro; il geometra Giuseppe Spina, 44 anni, pure lui di Crotone, capocantiere preposto della ditta, e l’architetto di origini vicentine residente a Como Sergio Dinale, 57 anni, fondatore e legale rappresentante dello Studio veneziano “D:RH architetti e associati” con sedi a Mestre e a Como, firmatario del Psc (Piano di Sicurezza e Coordinamento), progettista dell’opera nonché direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza in fase di progettazione (Csp) e in esecuzione (Cse). Ora il Gup del Tribunale di Crotone, Romina Rizzo, con atto datato 9 settembre, ha dunque fissato l’udienza preliminare per mercoledì 13 novembre.

TAG
incidenti sul lavoro crotone

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: