sabato 14 settembre 2019   12:55

La scuola di Palmi cade a pezzi, il sindaco costretto a chiuderla: classi trasferite

VIDEO | Il tutto partito da un servizio del nostro network, nel quale si denunciavano le precarie condizioni strutturali dello stabile. I vigili del fuoco ne hanno constatato la pericolisità e la relativa inagibilità

di Francesco Altomonte
225 condivisioni

Lunedì mattina non suonerà nessuna campanella nella scuola media Milone di Palmi e il portone di ingresso dell’istituto rimarrà chiuso. Il plesso di via Mazzini, infatti, è stato dichiarato inagibile. Una decisione maturata dopo il servizio andato in onda sul nostro network qualche giorno fa. Servizio nel quale denunciavamo le precarie condizioni in cui versa lo stabile sia all’esterno che all’interno. Alcuni operai comunali hanno passato l’intera mattinata a mettere in sicurezza i cornicioni, mentre altri spostavano banchi e sedie per trasferirli nel plesso della scuola media Zagari, dove gli alunni della Milone inizieranno l’anno scolastico.

 

Dopo la messa in onda del nostro servizio, la dirigente scolastica ha deciso di chiamare i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’entrata della scuola. I pompieri del distaccamento di Palmi, dopo un accurato controllo, però, si sono resi conto che la situazione era peggiore di come si era pensato in un primo momento, e così hanno transennato tutto il perimetro dell’area avvertendo la preside della pericolosità per studenti e passanti.

 

Dal comune, comunque, fanno sapere che a giorni dovrebbero partire i lavori per la messa in sicurezza. Lavori che dovevano essere già conclusi, ma ritardati per questioni burocratiche. Ritardi o meno, il passo successivo e inevitabile, dopo la comunicazione al sindaco Giuseppe Ranuccio e alla Prefettura è stata la chiusura per inagibilità della scuola in attesa che la situazione sia risolta.

LEGGI ANCHE: 

TAG
scuole sicure palmi reggio calabria

Articoli Correlati

X
Contenuti sponsorizzati
Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: