Il sondaggio su Oliverio, le pressioni e i messaggini: “una domenica bestiale”

In questa terra e, in generale in questo paese, quando racconti le contraddizioni della politica, quando ne denunci l’inefficienza, il malcostume, c’è sempre qualcuno che ritiene che lo si faccia perché motore di qualche complotto  “demo-pluto-giudaico-massonico”. Il nostro contenitore, “il sondaggio”, è uno strumento per testare gli umori dei calabresi, niente di più, si tranquillizzino i teorici del complotto e i malati cronici della sindrome del complotto

LaC News24 fa parlare i calabresi. Parte “Il sondaggio” sulla nostra testata

La rubrica partirà domani, 30 settembre. Non sarà un'inchiesta di tipo scientifico, ma uno strumento con il quale interrogheremo i nostri lettori, i calabresi, dalla politica, al costume, alla società, alla cultura, al turismo. Partiremo con un sondaggio pilota che riguarderà il presidente della Regione, Mario Oliverio

La sinistra per rinascere deve chiudere il Pd, licenziare i dirigenti e ritornare nel popolo

Alla festa dell’Unità Maurizio Martina ha dato ai militanti la stessa carica che può dare un anemico prima della trasfusione. Renzi in preda al delirio di un egocentrismo sempre più distruttivo. Zingaretti invita, forse non a torto, a chiudere la “ditta”. Dopo tante sconfitte mai nessuno dei protagonisti  ha  pagato dazio. Dopo diverse bancarotte fraudolente elettorali e ideali portate a danno dei principi di fondo della sinistra italiana sarebbe opportuno che questi dirigenti togliessero il disturbo dalle Alpi a Cefalù

Oliverio, le cene vip, 10 milioni alle compagnie aeree e il 25% di turisti in meno in Calabria

La comunicazione turistica in Regione viene considerata una sorta di bancomat per alimentare potenti lobby del settore. Un anno fa, una gara milionaria per promuovere il territorio sulle tratte aeree internazionali. Per Federalberghi i dati sono disastrosi: calo da stimarsi tra il 20% e il 30% degli arrivi per l’estate 2018

Tragedia Raganello: paghino i responsabili. Dalle istituzioni solo inutili esternazioni

L’evento, per quanto ritenuto imprevedibile, era invece prevedibilissimo. Le abbondanti piogge a monte delle gole erano note a tutti. Quello che è successo ieri, dunque, è avvenuto perché nessun protocollo della sicurezza era obbligatorio. Ignorata anche l’allerta meteo. Dalle istituzioni solo esternazioni paradossali come quella del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Calabria

Ristorart, le interdittive antimafia e la pericolosa discrezionalità delle Prefetture

È probabile l’inizio di una lunga battaglia giudiziaria. Sul piatto ci sono pesanti interessi economici per milioni di euro con la PA. Al di là del merito, del linguaggio della burocrazia giudiziaria che, spesso, fa apparire i ladri di polli come pericolosi criminali, oppure notizie prive di rilevanza penale, complotti criminali di ampiezza planetaria, rimane il punto sostanziale: la pericolosa discrezionalità delle Prefetture

È meglio il civismo o è meglio il partito? La patetica disputa in casa PD

Il sospetto che alberga in molti osservatori, è quello che, il Governatore, intenda semplicemente e abilmente sfuggire alla possibilità che la discussione nel suo partito possa frenare la sua aspirazione alla ricandidatura alla Presidenza della Regione. Nicola Adamo, uno dei storici alleati di Mario Oliverio tace. Un silenzio che potrebbe rivelare che la linea dettata dal Governatore non sia affatto condivisa dall’eminenza grigia del PD calabrese

L’Antimafia che diffamò Falcone oggi lo celebra senza vergogna

Personalmente mi rifiuto di partecipare a manifestazioni di celebrazione della memoria di Giovanni Falcone. E ciò perché coloro che celebrano la sua memoria sono gli stessi che lo hanno combattuto e dileggiato in vita. Primi fra tutti la maggioranza di quei paladini dell’Antimafia militante nostrana e nazionale. Ma anche tanti magistrati di quella corrente di magistratura democratica

PD: la direzione, tra piroette e cambi di casacca, non decide niente

Enza Bruno Bossio, pur essendo espressione della componente Martina, firma il documento di Renzi contro l’attuale segretario reggente. Pare che del cambio di linea non fosse informato neanche il oresidente Oliverio. Per il resto emerge un partito ancora una volta senza una linea da tenere rispetto alla crisi istituzionale relativa alla formazione del nuovo governo

Giletti e dintorni | Il coraggio di Adamo e la vigliaccheria della vecchia politica

Al netto dell’argomento della puntata di Giletti sui vitalizi della Regione Calabria, una cosa è certa: Nicola Adamo ha dimostrato di avere le palle. Lui lo ha fatto con dignità, mentre sugli schermi apparivano le immagini dei suoi colleghi, i quali preferivano farsi braccare per strada, al citofono di casa e scappare come conigli di fronte al microfono del solito cronista che metteva in atto il consueto cliché, congegnato per spettacolarizzare la cialtroneria e la vigliaccheria dei politici che per anni sono stati la classe dirigente calabrese

Pd calabrese | I pupi ballano per bloccare congresso e dibattito per un anno

Dimenticatevi congressi, dibattiti e riflessioni. Nel PD bloccheranno tutto. E il disegno si sta compiendo. Obiettivo: arrivare al commissariamento e congelare tutto fino alle prossime regionali. Dopo il disastro elettorale, eravamo convinti che la classe dirigente responsabile della più grande batosta della storia della sinistra italiana avrebbe fatto di tutto per sfuggire alle proprie responsabilità

Chiude un altro pezzo di informazione calabrese

Si spengono i riflettori sul quotidiano “La Provincia di Cosenza” firmato da Domenico Martelli. Oggi pubblicato l’ultimo numero

La dirigenza del PD si faccia da parte. Basta il carrierismo spregiudicato

Il popolo italiano ha punito, soprattutto, un modo di essere della sinistra negli ultimi 25 anni. I protagonisti di questo modo di rappresentare la sinistra italiana dovrebbero avere la dignità, l’onestà e la generosità di farsi da parte e favorire una discussione libera e franca. Purtroppo costoro hanno un solo obiettivo: continuare a controllare il giocattolo partito per controllare il destino delle proprie carriere personali

REGIONE | Oliverio, il rimpasto, le elezioni e il futuro

20 mesi dopo il test per le politiche, si voterà per l’elezione del Presidente della Regione. Tutto sembra remare contro Mario Oliverio. Le previsioni elettorali non lasciano intravedere nulla di buono. E sono tanti gli avvoltoi anche mediatici pronti ad accanirsi sulla carcassa del governo regionale se dovessero essere confermate le previsioni elettorali. Tuttavia Oliverio ha qualche chance per il futuro che potrebbe ribaltare nuovamente il quadro politico: rimpasto e spesa comunitaria

La grande squadra di LaC e una maldestra uscita di scena

Cosa è successo in queste ore a LaC? Niente assolutamente niente, se non il fatto che è scaduto il contratto ad un direttore (contratto semestrale) e, l’azienda editoriale, valutati i risultati, ha ritenuto di non rinnovarlo. Tutto qua. Niente di più niente di meno.

Gratteri non basta a difenderci dal rischio dell’abbraccio tra economia criminale e legale

Il Procuratore Antimafia dimostra ancora una volta di avere la visione e la conoscenza più lucida del fenomeno e dell’evoluzione della ‘ndrangheta contemporanea. E tuttavia, purtroppo, non sarà solo l’azione di un magistrato, per quanto coraggiosa, a liberarci dai rischi e dal baratro che rappresenta la mutazione genetica della ‘ndrangheta

La virata Gentile, il silenzio di FI, PD preoccupato ma non troppo

Il Capodanno col botto della politica calabrese. L’entità del danno al PD e l’eventuale buon affare del centrodestra, si comprenderanno solo quando si conosceranno i veri contorni del patto tra Gentile e Berlusconi. D’Ascola, Cavallaro e Luciano non seguono il Senatore. Forza Italia tace mentre il Sindaco di Cosenza esclama: “Non sempre gli allargamenti sono simbolo di qualità”

Oliverio incatena il Governo

Con l’incontro di ieri, cessa la polemica dei giorni scorsi e si registra l’intesa tra Oliverio e Lorenzin. Cessa anche lo scontro PD e AP. Beatrice Lorenzin ed Antonio Gentile, sono schierati sulla stessa linea nel dibattito apertosi nella Direzione nazionale di AP per la scelta delle alleanze elettorali. Dopo l’incontro di ieri il re è nudo: è solo il Consiglio dei Ministri che dovrà dipanare la matassa. Il Governo non potrà confutare o smentire i dati ufficiali che certificano il fallimento del commissariamento della sanità calabrese. Ora è Palazzo Chigi nell’angolo

CANDIDATURE CENTRODESTRA | In campo i maggiori big calabresi?

Da Iole Santelli a Roberto Occhiuto, da Wanda Ferro ad Alessandro Nicolò, i big del centrodestra calabrese tutti in campo per dare cappotto nei collegi uninominali al centrosinistra. Qualche problema a Catanzaro sulla candidatura di Tallini. Furgiuele e Magno gli contendono il collegio

CANDIDATURE PD | La lotta di uscenti e aspiranti alla ricerca di garanzie

Il lodo Guccione, la questione Marcianò, la candidatura di Sbarra. E poi gli spazi che mancano. La cronaca dei movimenti Interni al PD diventa sempre più drammatica. La partita delle politiche si incrocia con le regionali. D’altronde fin dalla notte dei tempi l’ambizione di uno a conquistare un seggio al Parlamento potrebbe essere funzionale alle aspirazioni di qualcun altro per la conquista di uno scranno alla Regione
CARICA ALTRI CONTENUTI